Tracce disperse e segni nuovi. Osvaldo Licini attraverso la riflettografia infrarossa Zoom

Mattia Patti

Tracce disperse e segni nuovi. Osvaldo Licini attraverso la riflettografia infrarossa

pp. viii-135, 56 ill. e 32 tavv. a colori

Recensisci per primo questo prodotto

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: € 15,00

Prezzo speciale: € 7,50

Sconto del 50%

Descrizione prodotto

Dettagli

Il processo di creazione di un dipinto è raramente lineare, privo di dubbi o ripensamenti. Può capitare infatti che un artista decida di modificare in corso d’opera l’immagine che aveva originariamente concepito. Talora, tuttavia, i dipinti giungono ad essere veri e propri palinsesti, portando in sé le tracce di nuove e differenti scelte di gusto. È quanto accade in Osvaldo Licini, la cui natura di artista «errante, erotico, eretico» - come egli stesso amava definirsi - lo indusse a rimetter mano a dipinti già compiuti, trasformandoli profondamente. Le difficoltà di lettura e di datazione che questo metodo di lavoro comporta hanno finora ostacolato la chiarificazione del catalogo delle opere di Licini. Tali difficoltà possono essere superate attraverso la riflettografia infrarossa, indagine fisica non invasiva che permette di leggere eventuali pentimenti, nonché il disegno sottostante gli strati superficiali della pittura. Il volume raccoglie i risultati di un’ampia campagna di indagini riflettografiche, condotta dal Laboratorio di Arti Visive della Scuola Normale Superiore di Pisa su dipinti di Licini conservati in importanti collezioni pubbliche e private.

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Titolo Tracce disperse e segni nuovi. Osvaldo Licini attraverso la riflettografia infrarossa
Autore Mattia Patti
Editing/translation No
ISBN 978-88-7642-209-9
Anno di pubblicazione 2007
Oggetto Arte e architettura
Link acquista No
Notes No

Anteprima