Il riuso dell’antico nel Piemonte medievale Zoom

Cristina Maritano

Il riuso dell’antico nel Piemonte medievale

pp. xv-184 e 62 ill.

Recensisci per primo questo prodotto

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: € 20,00

Prezzo speciale: € 10,00

Sconto del 50%

Descrizione prodotto

Dettagli

È ormai da qualche decennio che il tema del reimpiego dell’antico in età medioevale viene indagato dagli studiosi con particolare attenzione. Le ricerche di Jean Adhémar, F. W. Deichmann, Arnold Esch, Michael Greenhalgh e Salvatore Settis hanno messo in luce l’entità e la diffusione del fenomeno e i molti ruoli giocati dagli spolia - da semplice materiale da costruzione a oggetti ricercati e esibiti per la loro bellezza, da prede belliche sottratte ai nemici come trofei a simboli della città in quanto testimoni di un passato glorioso e legittimante. Questo libro, che nasce dalla rielaborazione della tesi di perfezionamento presso la Scuola Normale Superiore, si propone di colmare una lacuna, prendendo in esame le attuali regioni Valle d’Aosta e Piemonte. L’arco cronologico in cui si collocano i casi presi in considerazione va dalla seconda metà del X a tutto il XIV secolo.

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Titolo Il riuso dell’antico nel Piemonte medievale
Autore Cristina Maritano
Editing/translation No
ISBN 978-88-7642-232-4
Anno di pubblicazione 2008
Oggetto No
Link acquista No
Notes No

Anteprima