Lucrezio e i Presocratici. Un commento a De rerum natura 1, 635-920 Zoom

Lucrezio e i Presocratici. Un commento a De rerum natura 1, 635-920

a cura di Lisa Piazzi

pp. x-322

Recensisci per primo questo prodotto

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: 40,00 €

Prezzo speciale: 34,00 €

Sconto del 15%

Descrizione prodotto

Dettagli

Nel primo libro del De rerum natura Lucrezio dedica quasi trecento versi alla polemica contro i filosofi presocratici Eraclito, Empedocle e Anassagora. La confutazione investe questioni di ordine filosofico (il problema dell’arché, del vuoto e della divisibilità infinita degli elementi primi) e di carattere poetico e letterario (lo stile, le corrette modalità di divulgazione di una dottrina filosofica). Attraverso il confronto serrato con questi autori, Lucrezio definisce anche i caratteri della propria opera e riflette su problemi come la povertà del lessico filosofico latino e l’analogia tra parole e cose. La discussione delle dottrine rivali, in sintonia con lo stile acremente polemico di tutto l’Epicureismo, è condotta con aggressività talvolta faziosa, spesso tesa a immiserire, se non proprio a stravolgere, le tesi dell’avversario per renderle più facilmente confutabili. Non mancano però riconoscimenti e tributi di omaggio, in particolare indirizzati a Empedocle, considerato modello del poema scientifico didascalico e maestro di stile sublime.

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Titolo Lucrezio e i Presocratici. Un commento a De rerum natura 1, 635-920
Autore
Editing/translation a cura di Lisa Piazzi
ISBN 88-7642-151-3
Anno di pubblicazione 2005
Oggetto Letterature classiche
Link acquista No
Notes No

Anteprima